Quanto ti devo

“Quanto ti devo”, scritto da Vincenzo Borrelli con la regia dello stesso, è uno spettacolo introspettivo, una confessione, che attraverso degli episodi veri o quantomeno verosimili indaga i percorsi della mente umana e fa luce sulla piaga sociale della prostituzione.

Un uomo sui 40 anni, stanco, segnato dalle esperienze e da una vita comunque difficile, segnata da una lotta contro un mondo che sembra non prenderlo mai troppo sul serio, che lo raggira e arriva a sfinirlo. In uno dei suoi vagabondaggi notturni incontra Chiara, una prostituta che gli racconta la sua storia.

Lospettacolo diventa quindi una doppia confessione, che si intreccia conflashback e con le storie di altri numerosi personaggi. La dimensione del temporisulta quindi manipolata, ribaltata e plasmata a seconda di quelle che sono leesigenze della narrazione, il confine tra presente, passato e futuro diventalabile, e alla fine quello che si evince è una grande desolazione, un grandesenso di solitudine che è comune a tutti i personaggi dello spettacolo.

Regia e testo di Vincenzo Borrelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *