Appriparame a valigia addivento scissionista

La camorra vista non come documentario, bensì come sequenza di storie intrecciate e non, di personaggi reali, fittizi, o verosimili, attraverso le confessioni di un pentito e di chi la malavita l’ha vissuta da vicino.

Una storia di forte impatto che lascia modo al pubblico di riflettere su quelle che sono le proprie radici e i propri ormai secolari problemi.

Regia e testo di Vincenzo Borrelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *