Festa di compleanno

“Festa di compleanno” è una storia di amori proibiti, di conflitti sopiti, di verità nascoste. Il protagonista, Fabrizio, è solo davanti a una torta. Si sente la voce di una donna: è la mamma che ripete gli auguri che gli faceva da bambino. L’uomo sorride e sistema quaranta candeline: da qui inizia il suo racconto ricco di dolcezze, ricordi, tenerezze, ma anche di asti, opposizioni, dolore. In un continuo crescendo, come immagini di un flashback, ecco sfilare dinanzi agli occhi degli spettatori gli episodi fondamentali della sua esistenza, vissuta tra un padre autoritario, poco incline a dimostrare affetto, e una madre impegnata nel difendere un traballante matrimonio, ma amorevole verso di lui; i litigi tra i genitori che sfociano nella separazione e l’arrivo di Angelo, che cambierà le loro vite. Il nuovo compagno della madre, infatti, tratta il ragazzo con molte attenzioni e dolcezza. Atteggiamenti che confermano in Fabrizio i primi incomprensibili turbamenti di fanciullo e determinano l’esplosione della propria omosessualità. La storia esprime i conflitti psicologici e fisici della scoperta e la difficoltà di comunicarla alla madre. Il racconto si compie nell’arco di tre compleanni. La presenza solo in voce della mamma è molto evocativa e consente all’interprete una sorta di onirico dialogo con lei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *